Ebook reader - La Bibbia

Osea

Capitolo 5

    1Ascoltate questo, o sacerdoti,

    state attenti, gente d'Israele,

    o casa del re, porgete l'orecchio,

    poichÚ contro di voi si fa il giudizio.

    Voi foste infatti un laccio in MizpÓ,

    una rete tesa sul Tabor

(Osea 5, 1)

    2e una fossa profonda a Sittým;

    ma io sar˛ una frusta per tutti costoro.

(Osea 5, 2)

    3Io conosco ╚fraim e non mi Ŕ ignoto Israele.

    Ti sei prostituito, ╚fraim!

    Si Ŕ contaminato Israele.

(Osea 5, 3)

    4Non dispongono le loro opere

    per far ritorno al loro Dio,

    poichÚ uno spirito di prostituzione Ŕ fra loro

    e non conoscono il Signore.

(Osea 5, 4)

    5L'arroganza d'Israele testimonia contro di lui,

    Israele ed ╚fraim cadranno per le loro colpe

    e Giuda soccomberÓ con loro.

(Osea 5, 5)

    6Con i loro greggi e i loro armenti

    andranno in cerca del Signore,

    ma non lo troveranno:

    egli si Ŕ allontanato da loro.

(Osea 5, 6)

    7Sono stati sleali verso il Signore,

    generando figli bastardi:

    un conquistatore li divorerÓ

    insieme con i loro campi.

(Osea 5, 7)

    8Suonate il corno in GÓbaa

    e la tromba in Rama,

    date l'allarme a Bet-AvŔn,

    all'erta, Beniamino!

(Osea 5, 8)

    9╚fraim sarÓ devastato

    nel giorno del castigo:

    per le trib¨ d'Israele

    annunzio una cosa sicura.

(Osea 5, 9)

    10I capi di Giuda sono diventati

    come quelli che spostano i confini

    e su di essi come acqua verser˛ la mia ira.

(Osea 5, 10)

    11╚fraim Ŕ un oppressore, un violatore del diritto,

    ha cominciato a inseguire le vanitÓ.

(Osea 5, 11)

    12Ma io sar˛ come una tignola per ╚fraim

    e come un tarlo per la casa di Giuda.

(Osea 5, 12)

    13╚fraim ha visto la sua infermitÓ

    e Giuda la sua piaga.

    ╚fraim Ŕ ricorso all'Assiria

    e Giuda si Ŕ rivolto al gran re;

    ma egli non potrÓ curarvi,

    non guarirÓ la vostra piaga,

(Osea 5, 13)

    14perchÚ io sar˛ come un leone per ╚fraim,

    come un leoncello per la casa di Giuda.

    Io far˛ strage e me ne andr˛,

    porter˛ via la preda e nessuno me la toglierÓ.

(Osea 5, 14)

    15Me ne ritorner˛ alla mia dimora

    finchÚ non avranno espiato

    e cercheranno il mio volto,

    e ricorreranno a me nella loro angoscia.

(Osea 5, 15)
Powered by Ebook-reader