Ebook reader - La Bibbia

Salmi

Capitolo 139 (138)

    1'Al maestro del coro. Di Davide. Salmo.'

    Signore, tu mi scruti e mi conosci,

(Salmi 139 (138), 1)

    2tu sai quando seggo e quando mi alzo.

    Penetri da lontano i miei pensieri,

(Salmi 139 (138), 2)

    3mi scruti quando cammino e quando riposo.

    Ti sono note tutte le mie vie;

(Salmi 139 (138), 3)

    4la mia parola non Ŕ ancora sulla lingua

    e tu, Signore, giÓ la conosci tutta.

(Salmi 139 (138), 4)

    5Alle spalle e di fronte mi circondi

    e poni su di me la tua mano.

(Salmi 139 (138), 5)

    6Stupenda per me la tua saggezza,

    troppo alta, e io non la comprendo.

(Salmi 139 (138), 6)

    7Dove andare lontano dal tuo spirito,

    dove fuggire dalla tua presenza?

(Salmi 139 (138), 7)

    8Se salgo in cielo, lÓ tu sei,

    se scendo negli inferi, eccoti.

(Salmi 139 (138), 8)

    9Se prendo le ali dell'aurora

    per abitare all'estremitÓ del mare,

(Salmi 139 (138), 9)

    10anche lÓ mi guida la tua mano

    e mi afferra la tua destra.

(Salmi 139 (138), 10)

    11Se dico: "Almeno l'oscuritÓ mi copra

    e intorno a me sia la notte";

(Salmi 139 (138), 11)

    12nemmeno le tenebre per te sono oscure,

    e la notte Ŕ chiara come il giorno;

    per te le tenebre sono come luce.

(Salmi 139 (138), 12)

    13Sei tu che hai creato le mie viscere

    e mi hai tessuto nel seno di mia madre.

(Salmi 139 (138), 13)

    14Ti lodo, perchÚ mi hai fatto come un prodigio;

    sono stupende le tue opere,

    tu mi conosci fino in fondo.

(Salmi 139 (138), 14)

    15Non ti erano nascoste le mie ossa

    quando venivo formato nel segreto,

    intessuto nelle profonditÓ della terra.

(Salmi 139 (138), 15)

    16Ancora informe mi hanno visto i tuoi occhi

    e tutto era scritto nel tuo libro;

    i miei giorni erano fissati,

    quando ancora non ne esisteva uno.

(Salmi 139 (138), 16)

    17Quanto profondi per me i tuoi pensieri,

    quanto grande il loro numero, o Dio;

(Salmi 139 (138), 17)

    18se li conto sono pi¨ della sabbia,

    se li credo finiti, con te sono ancora.

(Salmi 139 (138), 18)

    19Se Dio sopprimesse i peccatori!

    Allontanatevi da me, uomini sanguinari.

(Salmi 139 (138), 19)

    20Essi parlano contro di te con inganno:

    contro di te insorgono con frode.

(Salmi 139 (138), 20)

    21Non odio, forse, Signore, quelli che ti odiano

    e non detesto i tuoi nemici?

(Salmi 139 (138), 21)

    22Li detesto con odio implacabile

    come se fossero miei nemici.

(Salmi 139 (138), 22)

    23Scrutami, Dio, e conosci il mio cuore,

    provami e conosci i miei pensieri:

(Salmi 139 (138), 23)

    24vedi se percorro una via di menzogna

    e guidami sulla via della vita.

(Salmi 139 (138), 24)
Powered by Ebook-reader