Ebook reader - La Bibbia

Secondo libro di Samuele

Capitolo 13

    6Amn˛n si mise a letto e si finse malato; quando il re lo venne a vedere, Amn˛n gli disse: "Permetti che mia sorella TamÓr venga e faccia un paio di frittelle sotto i miei occhi e allora prender˛ il cibo dalle sue mani". 7Allora Davide mand˛ a dire a TamÓr, in casa: "Va' a casa di Amn˛n tuo fratello e prepara una vivanda per lui". 8TamÓr and˛ a casa di Amn˛n suo fratello, che giaceva a letto. Essa prese farina stemperata, la impast˛, ne fece frittelle sotto i suoi occhi e le fece cuocere. 9Poi prese la padella e vers˛ le frittelle davanti a lui; ma egli rifiut˛ di mangiare e disse: "Allontanate tutti dalla mia presenza". Tutti uscirono. 10Allora Amn˛n disse a TamÓr: "Portami la vivanda in camera e prender˛ il cibo dalle tue mani". TamÓr prese le frittelle che aveva fatte e le port˛ in camera ad Amn˛n suo fratello. 11Ma mentre gliele dava da mangiare, egli l'afferr˛ e le disse: "Vieni, unisciti a me, sorella mia". 12Essa gli rispose: "No, fratello mio, non farmi violenza; questo non si fa in Israele; non commettere questa infamia! 13Io dove andrei a portare il mio disonore? Quanto a te, tu diverresti come un malfamato in Israele. Parlane piuttosto al re, egli non mi rifiuterÓ a te". 14Ma egli non volle ascoltarla: fu pi¨ forte di lei e la violent˛ unendosi a lei. 15Poi Amn˛n concepý verso di lei un odio grandissimo: l'odio verso di lei fu pi¨ grande dell'amore con cui l'aveva prima amata. Le disse: 16"Alzati, vattene!". Gli rispose: "O no! Questo torto che mi fai cacciandomi Ŕ peggiore dell'altro che mi hai giÓ fatto". Ma egli non volle ascoltarla. 17Anzi, chiamato il giovane che lo serviva, gli disse: "Cacciami fuori costei e sprangale dietro il battente". 18Essa indossava una tunica con le maniche, perchÚ cosý vestivano, da molto tempo, le figlie del re ancora vergini. Il servo di Amn˛n dunque la mise fuori e le sprang˛ il battente dietro. 19TamÓr si sparse polvere sulla testa, si stracci˛ la tunica dalle lunghe maniche che aveva indosso, si mise le mani sulla testa e se ne and˛ camminando e gridando. 20Assalonne suo fratello le disse: "Forse Amn˛n tuo fratello Ŕ stato con te? Per ora taci, sorella mia; Ŕ tuo fratello; non disperarti per questa cosa". TamÓr desolata rimase in casa di Assalonne, suo fratello. 21Il re Davide seppe tutte queste cose e ne fu molto irritato, ma non volle urtare il figlio Amn˛n, perchÚ aveva per lui molto affetto; era infatti il suo primogenito. 22Assalonne non disse una parola ad Amn˛n nÚ in bene nÚ in male; odiava Amn˛n perchÚ aveva violato TamÓr sua sorella.

(Secondo libro di Samuele 13, 6-22)
Powered by Ebook-reader